Viaggiare significa sognare

thomasLuoghi

Prendendo spunto da un articolo letto sul sito di Lonely Planet Italia, dal titolo Viaggiare nel 2021: ecco che cosa aspettarsi, ho pensato a che cosa mi aspetto io, dal nuovo e dai prossimi anni, in tema di viaggi.
Infatti, su una mensola in camera ho, in bella mostra, tre guide di National Geographic che, tutte le mattine quando mi alzo dal letto e tutte le sere prima di andare a dormire, mi ricordano quali sono i miei sogni di viaggio e quasi mi implorano di renderli reali il prima possibile.
Perché, prima di tutto, viaggiare significa sognare, fantasticare, immaginare. E dato che mettere in pratica qualsiasi itinerario, corto o lungo che sia, sembra la cosa più complicata da fare, immersi come siamo nella vita quotidiana, nel lavoro, negli impegni che rapiscono il nostro tempo, il primo proposito dell’anno nuovo potrebbe proprio essere quello di liberarci da ciò che ci tiene in ostaggio, anche solo per un po’.
Naturalmente senza dimenticare che, oggi, dobbiamo considerare ciò che è accaduto nel 2020 e che ancora aggroviglia drammaticamente le nostre vite: una pandemia che, oltre a fare milioni di morti, continua a mettere a repentaglio la salute e l’economia, oltre che – appunto – interrompere i sogni di viaggio.

Tuttavia, se dobbiamo sognare, facciamolo per davvero. Allora ecco quello che mi piacerebbe fare, appena si potrà: un viaggio on the road insieme alla mia famiglia, ripetendo qualcosa di simile al Mini viaggio in Italia di qualche anno fa; imboccare, con mia moglie e mio figlio più grande, il sentiero di un’altra avventura a piedi sullo stile de Il mio viaggio in Valtellina, magari dormendo all’aperto come ho fatto nell’ultimo bellissimo trekking in Valmalenco; oppure, andare semplicemente dall’altra parte del mondo, scoprire Paesi che non ho mai visto e finalmente sgualcire le pagine delle guide sulla mensola: Costa Rica, Cuba, Australia.

Ci riuscirò davvero? Ci riusciremo davvero?
Intanto non ci resta che sognare, fantasticare, immaginare. In fondo può essere un bel viaggio, anche se solo con la mente. Basta accontentarsi. Per adesso…

(La fotografia che accompagna il post, tratta dal sito di Lonely Planet Italia, è di ©underworld111/Getty Images. Si tratta di uno scorcio di La Graciosa a nord di Lanzarote, Isole Canarie)

Condividi questo post