Livigno: 10 cose da fare in inverno

Qualche mese fa vi ho parlato delle dieci cose da non perdere dell’estate di Livigno, un elenco presente nella guida Livigno. Una storia che viene da lontano (di cui sono co-autore).
Bene, nella stessa guida trovate anche le dieci cose da non perdere dell’inverno di Livigno – che riporto di seguito – un insieme di attività tra sci, natura, sport e cibo.

1 Una discesa al Fedaría, la pista da sci tecnica e veloce del comprensorio Carosello 3000 dove è possibile sciare da fine novembre a inizio maggio su un fantastico manto di neve naturale.

2 Un giro nel famoso snowpark della ski-area Mottolino, per vedere da vicino – o per provare, se ne siete in grado – le incredibili evoluzioni di snowboarder e freestyler.

3 L’affollato e rumoroso après-ski al termine di una giornata sulla neve, in uno dei tanti locali alla partenza degli impianti di risalita, dove bere – con moderazione – bombardino e vin brûlé.

4 Una mattinata rigenerante da passare ad Aquagranda, in palestra o in piscina per chi ama restare in forma, nell’area dedicata al benessere e alla cura del corpo per chi ama il relax, o nell’area slide & fun per chi vuole divertirsi tra scivoli e giochi d’acqua.

5 Lo spettacolare appuntamento in notturna con i maestri della Scuola Sci Centrale, ogni martedì sera al Campo Scuola 23. I maestri si esibiscono in tecniche sciistiche e in gare di slalom parallelo.

6 Passare alcune ore praticando sci di fondo in una giornata di sole, godendo del fantastico panorama di Livigno e scivolando sulla neve al ritmo dello scorrere del fiume Aqua Granda.

7 Lo shopping di Natale lungo la zona pedonale, quando le vie colorate di luci e addobbi sono affollate di turisti in festa e, come per magia, dal cielo cadono grossi fiocchi di neve.

8 Un’emozionante camminata con le racchette da neve, alla scoperta di boschi incantati e di scenari da favola lontano dalle più affollate piste da sci e dai rumori del centro paese.

9 Una cena a base di pizzoccheri, selvaggina e vino rosso di Valtellina in uno dei tanti rifugi ricavati nelle tipiche téa in legno a mezza costa, con l’adrenalinica salita e discesa in motoslitta.

10 Una lunga e rilassante passeggiata sulla neve con il proprio cane – da tenere rigorosamente al guinzaglio – sugli oltre dieci chilometri di passeggiata sempre battuta.

Sono o non sono dieci cose imperdibili dell’inverno di Livigno?

(La foto che accompagna il post è di Enzo Bevilacqua ed è tratta dalla pagina Facebook Livigno is magic)

Condividi questo post

Lascia un commento