Zanna Bianca

Oggi propongo un bellissimo albo illustrato per bambini dai 5 anni in su, così da far conoscere ai più piccoli un classico di inizio Novecento, oltre a far rivivere le emozioni del film animato – sempre per bambini – al cinema da poche settimane.

Il libro è Zanna Bianca di Valery Latour-Burney (Mondadori), ovviamente tratto dall’omonimo capolavoro di Jack London uscito nel 1906, tre anni dopo Il richiamo della foresta.

La storia è quella di Zanna Bianca, un incrocio tra un cane e un lupo, che vive nelle foreste del Grande Nord americano. Zanna Bianca fa il suo ingresso nel mondo selvaggio protetto dalla mamma ma, quando questa viene ferita da una lince, per sopravvivere all’inverno i due abbandonano le montagne e cercano riparo nel villaggio indiano di Castoro Grigio. Zanna Bianca entra così in contatto con il mondo degli uomini, imparando presto a diffidarne. Almeno fino a quando un incontro inaspettato cambierà per sempre la sua vita.

La storia di Zanna Bianca è cruda e delicata allo stesso tempo, proprio come la vita degli animali selvaggi e degli uomini. È una storia di ferocia, avidità, sopraffazione, solitudine e odio. Ma è una storia che insegna ai bambini e agli adulti l’importanza del coraggio, della tolleranza, dell’amicizia, del perdono, dell’accettazione di se stessi e del rispetto verso gli altri. Zanna Bianca è una storia che racconta come ci sia sempre una via d’uscita e come sia essenziale battersi per conquistarsi la libertà.

Condividi questo post

Lascia un commento