Ti consiglio 20 libri da leggere

Da oltre dieci anni ho un taccuino in cui annoto tutti i libri che leggo. Al termine della lettura do un voto da 1 a 10, anche se in realtà i voti sono compresi tra il 4 e il 9.
Nell’elenco che segue trovi i libri che ho letto di recente e che più mi sono piaciuti: si tratta di titoli scelti in base ai miei gusti personali, perché non sono né un critico letterario né un intellettuale, ma un semplice lettore forte.
Da questi libri puoi perciò prendere spunto per una lettura oppure per un regalo. E cliccando sul titolo puoi accedere al sito dell’editore e leggere la trama.

Tra i libri migliori segnalo Emmanuel Carrère con La settimana bianca (Adelphi), Blaine Harden con Fuga dal Campo 14 (Codice), Robert Seethaler con Una vita intera (Neri Pozza), ancora Emmanuel Carrère con L’avversario (Adelphi), Elena Ferrante con L’amica geniale (E/O) e Stefano Valenti con La fabbrica del panico (Feltrinelli).

Un gradino più sotto trovi Pieter Aspe con Sangue blu (Fazi), Giuseppe Catozzella con Non dirmi che hai paura (Feltrinelli), Michael Dobbs con House of Cards (Fazi), Ernesto Ferrero con Storia di Quirina, di una talpa e di un orto di montagna (Einaudi), Paco Roca con Rughe (Tunué), Alexandre Postel con Un uomo discreto (Codice) e Donna Tartt con Il cardellino (Rizzoli).

Meritevoli di lettura sono anche Andrea Molesini con Presagio (Sellerio), Giorgio Terruzzi con Suite 200 (66th and 2nd), Gabriele Romagnoli con Solo bagaglio a mano (Feltrinelli), Manfred Spitz con Demenza digitale (Corbaccio), Marco Steiner con Oltremare (Sellerio), Robert Hultner con La tempesta di neve (Del Vecchio) e Pete Fromm con Indian Creek (Keller).

Che altro dire: buona lettura!

Condividi questo post

Lascia un commento