Le fonti del mio libro

thomasLibri

Ho pensato di riportare di seguito l’elenco delle fonti che ho usato per la stesura del libro Il mio viaggio in Valtellina, in modo da dare qualche consiglio di lettura legato ai temi del cammino, del viaggio, della società in cui viviamo o alla storia della provincia di Sondrio.
Titoli e autori che sono riserve d’acqua capaci di abbeverare curiosità varie, proprio come i ruscelli e le fontane hanno fatto con me durante il mio viaggio a piedi.
Questi prossimi paragrafi sono dunque proprio quelli che si possono leggere nelle ultime due pagine del mio libro. E in aggiunta, dove possibile, trovate anche i link al sito dell’editore.

DAL MIO LIBRO
La fonte principale per inserire nel libro pillole di storia e geografia della Valtellina è stata la bellissima
Guida turistica della provincia di Sondrio di Mario Gianasso. Edita dalla Banca Popolare di Sondrio nel 1975 e poi dall’Officina del libro nel 2000 in un’edizione aggiornata, la guida è un volume serio, preciso e approfondito.
Per la storia e la geografia del nostro territorio mi è stato utile anche il sito internet Paesi di Valtellina a cura di Massimo Dei Cas, un luogo virtuale ricco di contenuti, cultura, percorsi escursionistici e curiosità.

Tra le altri fonti, lette qua e là a seconda del bisogno, cito: Dario Benetti e Massimo Guidetti, Storia di Valtellina e Valchiavenna, Cooperativa Editoriale Quaderni Valtellinesi, 1998; Cesare Cantù, Il Sacro Macello di Valtellina, Alpinia, 2017; Luca Merisio, Sentiero Rusca, Lyasis, 2016; AA.VV., Valtellina estate-inverno, Touring, 2004.

Gli estratti di libri presenti nel racconto sono tratti da:
Fausto Gusmeroli, Io sto con la cicala. Perché la formica è turbocapitalista, EMI, 2013.
David Le Breton, Camminare. Elogio dei sentieri e della lentezza, Edizioni dei Cammini, 2015.
Émeric Fissett, L’ebbrezza del camminare, Ediciclo, 2012.
Sylvain Tesson, Sentieri neri, Sellerio, 2018.
Georges Simenon, Il Mediterraneo in barca, Adelphi, 2019.
Mario Soldati, L’avventura in Valtellina, Laterza – Banca Popolare di Sondrio, 1985.
Ermanno Olmi, Rupi del vino. DVD con libro, Cineteca di Bologna, 2010.
Erling Kagge, Camminare. Un gesto sovversivo, Einaudi, 2018.
Luigi Nacci, Alzati e cammina, Ediciclo, 2014.

Fra i libri che mi hanno ispirato e invogliato a camminare segnalo:
Bill Bryson, Una passeggiata nei boschi, Guanda, 2016.
Cheryl Strayed, Wild, Piemme, 2015.
Rachel Joyce, L’imprevedibile viaggio di Harold Fry, Sperling & Kupfer, 2014.
Jonathan Tartour, Trekking intorno al mondo, Edt, 2012.
AA.VV., 100 laghi di Valtellina e Valchiavenna, Lyasis, 2013.
Henry D. Thoreau, Camminare, Mondadori, 2009.
Charles D. Warner, Il mio incontro con l’orso e altre avventure nel bosco, Endemunde, 2012.

Purtroppo alcuni di questi titoli sono fuori catalogo da tempo, però potete trovarli in biblioteca o nelle librerie dell’usato. Quelli ancora in commercio, invece, vi consiglio di comprarli o ordinarli sempre dal vostro libraio di fiducia: è davvero importante sostenere le piccole librerie italiane.

(L’immagine che accompagna il post è di Enzo Bevilacqua ed è tratta dalla pagina Facebook di Livigno is magic)

Condividi questo post