“Grandi viaggi”

thomasLibri

A fine gennaio ho scritto un post in cui sostenevo che viaggiare significa sognare e, devo ammetterlo, nei mesi trascorsi da allora ho proprio sognato di poter tornare a viaggiare.
Inutile girarci intorno: fantasticare e immaginare la prossima meta, e ciò che potremmo fare in quel determinato luogo, è un formidabile toccasana all’umore. Ma il passo successivo, per alcuni di noi più complicato, è quello di riuscire a oltrepassare la barriera spesso mentale della quotidianità, immersi come siamo nei troppi impegni che rapiscono il nostro tempo.

E per sognare come si deve, può essere d’aiuto un libro fotografico di Lonely Planet, uscito in Italia nel 2012 pubblicato da EDT, che spesso sfoglio comodamente seduto in poltrona alternandolo a Mondo. Guida per viaggiatori.
Grandi viaggi. Gli itinerari più belli del mondo, questo è il titolo, propone settanta viaggi straordinari e fornisce le informazioni necessarie a far diventare realtà ciò che speriamo di fare un giorno o l’altro. Che siano antiche rotte commerciali, pellegrinaggi religiosi, viaggi letterari o spedizioni dei primi esploratori, che ci si muova su strada, via mare o in treno, ciò che conta non è la meta, bensì le piccole e grandi avventure vissute per raggiungerla.

Allora, buoni sogni e buoni viaggi a tutti!

Condividi questo post